Uno speciale anno scalabriniano

28.11.2021
di Anna Fumagalli
Attualità, Migrazione

C'è bisogno di un padre, di un avvocato, di un intercessore per chi oggi bussa alle porte dei paesi più ricchi in cerca di sopravvivenza, per chi si trova bloccato alle frontiere, per chi pur vivendo da anni in un paese straniero non è ancora considerato come persona ma solo forza-lavoro.
C’è bisogno di un faro, di una visione sostenuta dalla speranza, di motivazioni portanti per chi oggi cammina a fianco dei migranti e dei rifugiati e si impegna per accogliere, proteggere, promuovere e integrare.
E allora diamo il benvenuto a questo speciale “Anno scalabriniano” che si è aperto nelle scorse settimane in preparazione al 25mo anniversario della beatificazione di Giovanni Battista Scalabrini, che ricorrerà il 9 novembre 2022.
Nella lettera con cui i responsabili dei tre istituti di vita consacrata della Famiglia Scalabriniana hanno indetto questo Anno scalabriniano si legge: “Cogliamo questa circostanza per intensificare la preghiera e le iniziative affinché il beato G.B. Scalabrini sia proclamato santo: una proclamazione per rendere gloria a Dio e far risplendere con maggior rilievo la sua testimonianza di vescovo missionario, voce di chi voce non ha, aiuto per chi è nel bisogno, ispiratore per chi scopre di voler dare la sua vita a Cristo a fianco dei migranti, rifugiati, marittimi”.
Tra le iniziative con cui si è aperto l’Anno scalabriniano è stata composta una nuova preghiera. La versione originale italiana è stata subito tradotta in altre otto lingue: portoghese, inglese, spagnolo, francese, tedesco, tagalog, indonesiano, vietnamita. Ora è pronta anche la traduzione in tigrino e un amico iracheno sta preparando la versione in arabo.
Il motto scelto per l’Anno scalabriniano sono parole dello stesso Scalabrini, un programma di vita estremamente attuale: “Fare patria dell’uomo il mondo”.

Links:

Rivista Sulle strade dell'esodo (PDF)

PREGHIERA AL BEATO
GIOVANNI BATTISTA SCALABRINI

O BEATO GIOVANNI BATTISTA SCALABRINI,
CON CUORE DI VESCOVO E ARDORE DI APOSTOLO
TI SEI DATO TUTTO A TUTTI.
HAI ASCOLTATO IL GRIDO DEI MIGRANTI,
PARLATO IN LORO NOME, DIFESO I LORO DIRITTI.
L’EUCARISTIA FU IL TUO SOSTEGNO,
LA CROCE DI GESÙ IL TUO RIFUGIO,
MARIA, MADRE DELLA CHIESA, IL TUO CONFORTO.
PER TUA INTERCESSIONE
DIO, CHE È PADRE, FIGLIO E SPIRITO SANTO,
DONI LA PACE ALL’UMANITÀ INTERA,
PROTEGGA COLORO CHE ATTRAVERSANO
MARI E FRONTIERE SORRETTI DALLA SPERANZA,
BENEDICA NOI E I NOSTRI CARI
E CI CONCEDA LA GRAZIA
CHE CON FIDUCIA AFFIDIAMO
AL TUO CUORE DI PADRE. AMEN.

Articoli blog simili

07.11.2021

Attualità, Chiesa-Fede

Anno Scalabriniano

Il 9 novembre 2022 ricorre il 25mo anniversario della beatificazione di Giovanni Battista Scalabrini.
A questo scopo la Famiglia Scalabriniana inidice un “Anno Scalabriniano” che inizierà domenica 7 novembre 2021 e si concluderà mercoledì 9 novembre 2022.
Il tema dell’Anno Scalabriniano è: Fare patria dell’uomo il mondo.

Continua a leggere

28.08.2021
Messico

Attualità, Migrazione

La goccia che fa traboccare il vaso

L'emigrazione dai paesi dell’America Centrale verso il Messico e soprattutto gli Stati Uniti ha tante cause diverse che si sommano e concorrono a un esodo forzato di singole persone, adulti e minori non accompagnati, e di intere famiglie. I media ci mostrano masse di gente, carovane in movimento, ma ciascuno ha la sua storia e il suo cammino. Vi raccontiamo la storia di Jorge e María Fernanda, due giovani coraggiosi, che non hanno voluto accettare ingiustizie e compromessi.

Continua a leggere

25.07.2021

Attualità, Chiesa-Fede

Abbiamo davanti un anno per ringraziare

Il 25 luglio 2021 la comunità delle Missionarie Secolari Scalabriniane, a partire dal suo inizio, compie 60 anni di vita. La storia è iniziata, infatti, da un sì incondizionato a Dio di Adelia Firetti, pronunciato personalmente nella chiesetta dello Spirito Santo a Solothurn (CH) il 25 luglio 1961, senza avere davanti una strada già fatta. Non poteva immaginare, infatti, che sarebbe sorto nel tempo un nuovo Istituto Secolare, che la Chiesa avrebbe approvato nella Pasqua 1990.

Continua a leggere